Diocesi di San Marino e Montefeltro

igne
Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

 

La Romagna di Francesco

Un’itinerario di rara bellezza a 800 anni dal passaggio
del poverello di Assisi in Romagna.
A San Leo, intorno al 1213, San Francesco ricevette
in dono dal conte Orlando il monte de La Verna.

 

pievecarpegna1° GIORNO
Luogo di provenienza, Montecopiolo, Carpegna, Montecopiolo
Arrivo e sistemazione in albergo. Montecopiolo è situato all’interno del Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello, a due passi dal mare e dalle località storiche di Urbino, S. Leo, San Marino ben visibili dalle sue suggestive alture. Intorno a questo gioiello della natura ruota una leggenda che vede protagonista il poverello di Assisi: si narra che quando S. Francesco si trovò a passare nei pressi del Lago di Villagrande desiderò ardentemente fondarvi un convento ma non poté realizzarsi perché, i suoi fraticelli si erano già impegnati a costruire Sant’lgne in quel di San Leo.
San Francesco allora lasciò a questi luoghi una benedizione speciale, che mai il terremoto li avrebbe toccati. Trasferimento verso Carpegna e visita al santuario della Madonna del Faggio e della Pieve di S. Giovanni Battista, uno degli edifici ecclesiastici più antichi di tutto il territorio del Montefeltro e della pieve di Carpegna. Rientro in hotel per cena. Pernottamento.

 

San_Leo2° GIORNO
Montecopiolo, San Leo, Sant’Igne, Verucchio
Colazione in hotel e partenza per San Leo. Intorno al 1213 San Francesco qui ricevette in dono dal Conte Orlando de’ Cattani, i propri possedimenti sul monte della Verna. L’incontro avvenne nel Palazzo dei Conti Nardini, oggi adibita a cappella. Tra i tanti luoghi di interesse religioso a San Leo l’ospite potrà visitare la Pieve preromanica ed il Duomo adiacente. Nelle vicinanze si trova Sant’lgne attualmente conserva il convento, la chiesa ed un bel chiostro. Pranzo libero a carico dei partecipanti. Nel pomeriggio trasferimento a Verucchio, culla dei ,Malatesta e custode dei resti di una delle più antiche civiltà, quella Villanoviana, oggi conservati all’iinterno del Museo Civico Archeologico. Di notevole interesse è anche la Rocca del Sasso.Proseguendo verso Villa Verucchio sulle orme del poverello di Assisi troviamo il Convento dei Frati Minori di San Francesco dove si potrà ammirare il cipresso più alto d’Europa che la leggenda vuole sia stato proprio il Santo a piantare. Trasferimento in hotel nelle vicinanze. Cena e pernottamento.
verucchio3° GIORNO
Verucchio, Sant’arcangelo di Romagna
Colazione in hotel e partenza per Sant’arcangelo di Romagna dove si trova il seicentesco convento francescano dei Minori Osservanti e dei Cappuccini. con l’annessa chiesa di Santa Maria Immacolata. Situato in cima al colle di Giove in posizioni di grande bellezza paesaggistica e in un isolamento che favorisce la preghiera e il contatto con la natura. Santarcangelo nei tempi romani era denominato ”Pagus Acervolanus” e qui si rifugiarono i primi cristiani perseguitati. Dal 1863 Santarcangelo di Romagna si fregia del titolo di città. Vi sono nati, tra gli altri, il pittore Guido Cagnacci, il poeta Tonino Guerra, l’attore Paolo Carlini e vi dimorò per lungo tempo lo storico Gioacchino Volpe.framappa

 

Viaggio individuale ogni giorno tutto l’anno

Quota individuale di partecipazione in camera doppia per la durata di

5 giorni € 370 (mezza pensione su richiesta)

LA QUOTA COMPRENDE :
Viaggio individuale: pernottamenti in hotels due/tre stelle, con prima colazione a buffet, descrizione dettagliata dell’itinerario con mappe, assicurazione 24 ore su 24, supporto telefonico di emergenza, quota d’iscrizione.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Il viaggio per raggiungere la Romagna, i pranzi e le cene, le bevande ai pasti, le visite ed ingressi,le mance, gli extras di carattere personale e tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”.

Viaggi di gruppo quotazioni su richiesta da 10 partecipanti

14 ottobre 2013 romagna cristiana